L’orologio di chiaravalle
 
 
 
I monasteri medioevali scandivano il tempo della preghiera e il tempo del lavoro. Tempo e preghiera erano così legati in Italia che proprio uno svegliatore monastico è il più antico orologio che sopravvive. Non può sorprendere quindi che le migliori menti del ‘300 e del ‘400 progettassero orologi che venivano poi ospitati nelle torri dei conventi e delle chiesi. Numerosi documenti testimoniano che per molti secoli la torre dell’orologio ha ospitato un orologio astronomico il cui progetto è attribuito a Leonardo da Vinci. Leonardo, a partire dalla fine del ‘400, trascorse molti anni nel Ducato di Milano ai tempi di Ludovico il Moro. A questo periodo risale il progetto dei Navigli con il sistema delle chiuse e il dipinto dell’Ultima Cena in Santa Maria delle Grazie. Una ricostruzione virtuale  illustra il funzionamento dell’orologio astronomico, descritto anche nel documento di cui presento qui sotto un estratto dal cap. IX (si tratta di una fotocopia di cui non ho ancora ritrovato la fonte)
Lo svegliatore monastico
Da un’opera sull’abbazia
Una ricostruzione dell’orologio di Leonardo
 
L'orologio di Leonardo